martedì 14 aprile 2015

Come riciclare le bottiglie di plastica e farne opere d'arte


Veronika Karichterova crea uno zoo con pezzi di plastica: che diventano cactus, meduse, coccodrilli e pura arte.

di Manuela Ravasio - 
Obiettivamente Veronika Richterova è un genio del riciclare lebottiglie di plastica: perché il suo è un riciclo creativo che ha del miracoloso. E che fa sembrare belle le bottiglie di plastica verde che galleggiano nelle paludi (si!). Tutto nasce dalla sua necessità di artista a corto di materiali. Peccato - o per fortuna - che i materiali erano quelli che nessuno voleva, anzi, che tutti volevano e consumavano rapidamente per poi abbandonarli. Ovvero: le bottiglie di plastica che l'artista ha iniziato a riciclare. Così nasce l progetto Pet- Art, animali e vegetali riprodotti con bottiglie di plastica verdi, blu, bianche. Il risultato non è solo riciclo creativo, ma è pura arte in trasparenza. 
Dal 2004, racconta l'artista ceca con un passato anche nell'animazione, si è concertata in una serie di animali, piante e scorci di natura forgiando e applicando la tecnologia alla plastica usata per tutt'altro (del resto Dustin Hoffman ne Il Laureato, anno 1967, se lo è sentito dire molto bene: "ascolta figliolo ti dirò una sola parola per il tuo futuro: plastica"). Così ecco che il suo coccodrillo nelle acque è perfettamente reale, le meduse vibranti nella loro silhouette hanno la stessa trasparenza di quelle reali, l'aragosta brilla in un acquario che la conduce al suo amaro destino (in padella) mentre i pinguini stanno lì a decidersi se tuffarsi o no nella acque gelide (di plastica of course). L'unico tentativo di replicare il lavoro di Veronika Richeterova forse è la Cactus Collection, una sfilza di bottiglie verdi di dimensioni diverse tutte in fila per la foto "da" serra. Riciclate, gente, riciclate. E per meditare andate al Pet- Art Museum.

0 commenti:

Posta un commento